Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
21 Febbraio 2017 Pubblicato da Marco Manferdini

A quale branco appartieni?

Molti guru della formazione ci dicono:

per ottenere risultati diversi, devi fare 

azioni diverse

Altri dicono: se vuoi vendere devi distinguertI!

Devi avere la tua USP…  sai cos’è la USP?

E’ la Unique Selling Porposition che in Italiano

suona come Un argomentazione esclusiva di vendita.

 

 

 

 

 

 

 

 

Questi anglosassoni fanno di ogni parola una sigla!

Che palle!

 

E’ come se noi dicessimo ad una 

persona appena conosciuta:

Ciao, piacere di averti conosciuto ...LNCC

Che sarebbe Lasciami il tuo Numero Che ti Chiamo...

 

Comunque, secondo questi scienziati, basta avere una 

“semplice argomentazione esclusiva” per vendere.

 

Sembra facile!

MA, c’è un grosso problema da superare!

Il problema è il “branco”.

 

Ti racconto cosa mi è accaduto qualche giorno fa…

Per mia fortuna ho una figlia che

per mia sfortuna, si trova nell’età adolescenziale

 

Che età difficile l’adolescenza! Ci si sente

di essere tutto e ancora non si è nulla.

 

L’adolescente non vuole essere capito, 

ed è per questo che si lamenta tutto 

il tempo di essere frainteso.

(Stephen Fry)

E’ un’età intensa, piena di forti emozioni.

 

Gli adolescenti si credono invincibili, almeno,

io credevo di esserlo.

 

Fare le corse con il “motorino” per vedere

chi riusciva a sfiorare le auto ferme al semaforo...

 

Ci sentivamo tutti come Batman a Gotham City

 

L’età del ..stai zitto tanto tu non capisci niente …

L’età del ..che palle i miei vecchi…

 

Potrei andare avanti con centinaia di risposte

del genere ed essere sicuro che mia figlia le 

abbia pronunciate tutte.

 

Insomma! Quando ero piccolo mi dicevano:

...stai zitto che sei piccolo, ora che sono grande 

mia figlia mi dice ...stai zitto che sei vecchio.

 

! ma io, quand’è che posso parlare?

 

Come padre adoro mia figlia e al tempo stesso

a volte, la strozzerei.

 

Sai quando ti prende quel momento di rabbia

che spaccheresti tutto?

 

Be ultimamente con mia figlia succede spesso.

 

Ma ieri mattina è stata proprio lei a darmi una lezione.

 

Prima di uscire di casa per andare a scuola,

le ho suggerito, ancora una volta, di legarsi i capelli,

invece di lasciarli sciolti come fa di solito. 

 

il mio suggerimento non era legato ad una sorta

di ...non si va a scuola con i capelli da matta…

o qualcosa del tipo ... non è serio andare in giro così…

 

No, assolutamente no.

 

E’ solo che sono profondamente convinto che lei

stia molto meglio con i capelli legati anziché sciolti.

 

Al suo ennesimo rifiuto ad ascoltarmi, le ho detto che,

se voleva essere veramente bella, avrebbe dovuto

seguire il mio consiglio.

 

Ma lei prontamente mi ha risposto che tutte le sue amiche

portavano i capelli sciolti e che quindi dovevo

farla finita con questa storia dei capelli legati.

 

Ti risparmio qualche aggettivo “colorato”

che ha usato nel rispondermi...

 

Ecco che allora mi sono subito affiorati nella mente

i concetti del marketing e, sperando di convincerla,

le ho detto che proprio perché tutte le sue amiche

portavano i capelli sciolti lei si sarebbe dovuta

distinguere portandoli legati!

 

E lei, alzando la voce ad un tono come solo le 

donne sono capaci di fare, (di colpo da adolescente

è diventata donna come sua madre) mi dice:

 

...ma papà, io non voglio essere diversa 

dalle mie amiche, voglio essere come loro!

 

Baaaaaaang!!

 

Se mi avesse dato un pugno nello stomaco,

mi avrebbe fatto meno male.

 

E’ bastato un secondo per farmi ricordare 

che il vero ed intimo desiderio degli esseri

umani è quello di sentirsi accettati e amati.

 

Accettati e amati dagli altri.

 

Se paragonati anche al più piccolo animale,

noi siamo esseri fragili ed indifesi.

 

La nostra sopravvivenza è legata al branco.

 

Un po come gli Gnu della savana che, 

se si allontanano dalla mandria, rischiano

di essere preda dei leoni che non

attendono altro di beccarne uno isolato.

 

La mandria, è la vita.

 

L’isolamento è la morte.

 

Il nostro cervello istintivo non ha dimenticato

questi insegnamenti e, proprio nei momenti

difficili ci guida e ci dice:

 

...segui il gruppo, stai nel branco, non fare 

cose azzardate, non prendere iniziative pericolose.

 

Mia figlia non ha fatto altro che obbedire 

al suo istinto di sopravvivenza.

 

Essere uguale alle altre, vuol dire essere protetta.

 

Protetta dai pericoli esterni e da quelli interni

 

Essere uguale agli altri, avere la stessa livrea (vedi la moda), 

comportarsi tutti allo stesso modo, ci difende anche 

dai nostri stessi simili, sempre pronti a ricordarci

che non è serio vestirci in quel modo o comportarsi così.

 

Non va bene non cercare un “buon” lavoro 

con un “buon” stipendio.

 

Non va bene non comprarsi una casa, 

magari con un bel mutuo…

 

Non va bene fare cose diverse da quelle di tutti.

 

Che bella lezione mi ha dato mia figlia di 16 anni!

   

Il problema non sono i capelli sciolti o legati,

ma è riuscire ad avere quel tanto di  spirito ribelle

che ci possa spingere un poco fuori dal branco.

 

Un poco fuori rotta, fuori dagli schemi, 

fuori dalla zona di comfort.

 

Quel tanto che ci spinga a cercare una strada migliore.

 

Una strada diversa, alternativa

 

E’ lo spirito ribelle, quel desiderio di innovazione, 

di creatività, che ci distingue dal comportamento

da mandria-di-Gnu che ho citato prima.

 

Dobbiamo lavorare proprio su questo aspetto

del nostro comportamento.

 

Avere la forza di cambiare atteggiamento e provare

a fare quelle cose che non abbiamo il coraggio di fare.

 

Avere il coraggio di uscire dal branco e intraprendere

una strada alternativa.

 

Se il leone è un problema, e certamente lo è, 

pensa ad un sistema per evitarlo.

 

Se vuoi avere successo, che vuol dire essere meglio degli altri,

non devi accontentarti di seguire la mandria,

devi fare diversamente. 

 

Proprio perché tutti fanno così, tu devi fare diversamente.

 

Nel mercato immobiliare ad esempio se ti limiti

a proporre le case in vendita con dei cartellini

appiccicati alla vetrina del tuo negozio o, 

visto che sei un tipo  “figo”, li metti sul tuo sito internet,

che il più delle volte è un sito che fa cagare e

non lo conosce nessuno, sei morto!

 

Forse respiri ancora, ecco perchè non ti sei 

ancora accorto che sei già morto.

 

Trova un modo diverso di venderti, think different…

ti ricordi chi lo diceva?

 

Potresti specializzarti in un agenzia che tratta

unicamente case da affittare per brevi periodi

a turisti ad esempio…   Airbnb ti dice niente?

 

Bravo Marco! Belle parole ma…

come si fa a pensare differente?

Se l’istinto mi tiene ancorato a questo

fottuto branco, come faccio ad essere diverso?

 

Come fai? 

 

Come fanno tutte le persone di

questo mondo quando vogliono vincere:

devi allenarti.

 

Allenarti a concentrarti sulle possibili alternative,

Allenarti a vedere le cose da un punto di vista diverso.

Allenarti a metterti nei panni di uno tuo probabile cliente.

Allenarti, allenarti e allenarti.

 

Se mi alleno vincerò?

 

Certo che vincerai, nel modo più assoluto!

 

Potrai vincere la gara del tuo condominio

Potrai vincere la gara del tuo quartiere

Potrai vincere la gara della tua città

Potrai vincere la gara della tua nazione

Potrai vincere la gara mondiale

 

Sono tutte vincite, di diverso livello ma,

sono tutte vincite.

 

Ma soprattutto vincerai sul concorrente 

più agguerrito e spietato del mondo intero.

 

Superiore a qualsiasi condominio,quartiere, città,

nazione esistente: vincerai te stesso.

 Vincerai sulla tua paura di fallire (essere mangiati dal leone)

 

Vincerai sulla tua paura di non essere più amato

dal tuo branco.

 

Grazie e a presto

 

Marco Manferdni

Commenta il post

fabio 02/22/2017 22:33

Grande e caro Marco,
è sempre piacevole ascoltare le tue "parabole"...!
a presto

con stima e affetto

p.s.
se c'è un opportunità per me , fammi sapere !

Fabio

Marco Manferdini 02/23/2017 20:51

Scusa c'è un problema con il link... mannaggia la tecnologia!
Vai qui http://webinarad.subscribemenow.com/

Grazie

Marco Manferdini 02/23/2017 12:28

Grazie Fabio.
Si certo che ci sono cose interessanti per te.
Perché non partecipi al mio prossimo webinar dove spiego delle cose che potrebbero interessarti?
http://bit.ly/WebinarAdvantageDiamonds

Ti aspetto!
Ciao

Archivi

Sul blog

Investimenti, immobili, strategie di rendita per la tua libertà finanziaria e spunti per la tua educazione finanziaria: la conoscenza è il tuo caveau!