Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
1 Febbraio 2016 Pubblicato da Marco Manferdini

Comprare in asta è un grosso errore, se non sai come fare.

Comprare in asta è un grosso errore, se non sai come fare.

E’ luogo comune pensare che “all’asta” convenga compare.

E’ sì certo, all’asta le case si comprano a sconto… Ne sei così sicuro?

La condizione di acquistare in asta è di per se garanzia di poter fare un buon affare?

Fare trading immobiliare è una questione relativamente semplice: devi comprare basso e rivendere alto, Lapalissiano!

Secondo te, quante variabili insistono nell’equazione “Comprare basso-Vendere alto”?

Se pensi che basti comprare in asta per far quadrare questa equazione, temo rimarrai deluso.

La condizione può essere necessaria ma non sufficiente.

Hai tenuto conto di tutte le altre variabili?

Se pensi che siano chiacchiere da matematici pazzi (sarebbe difficile darti torto dopo aver visto la mia faccia con tanto di baffoni da scienziato pazzo), chiudi e passa oltre, non perdere altro tempo.

 

Comprare in asta è un grosso errore, se non sai come fare.

Ma se vuoi approfondire l’argomento perché pensi che un investimento immobiliare sia una roba da saperne di più, sparati gli oltre 20 minuti del mio ultimo video, oltretutto è gratis!

Se poi sarai stato così pazzo (allora non sono solo…) da sciropparti la mia chiacchierata, hai diverse possibilità:

A Non dovrai più contare le pecorelle per addormentarti, il video di Marco Manferdini ha funzionato molto meglio

Avrai confermato che gli scienziati pazzi esistono ancora

Puoi mandare un messaggio a Zelig suggerendo di aver trovato un nuovo comico sparacaz**te

D Ti sarai incuriosito e lascerai un commento alla mia video pillola attendendo la prossima.

Ma attenzione!

Se dovessi rientrare tra lquelli che scelgono l'opzione D, lascia solo commenti negativi e critiche, niente melassose sviolinate per favore, solo così posso pensare di smetterla di ammorbarvi.

Grazie! 

Commenta il post

Luca 03/11/2016 19:32

Buonasera Marco e grazie per la condivisione delle sue esperienze.

Passo alla mia richiesta: può postare un articolo o video che in base alla sua esperienza parla di come poter interagire con l'esecutato che occupa un immobile all'asta?
Dato che prima o poi l'immobile dovrà lasciarlo (ed ammettendo che l'operazione abbia i dovuti margini) pensavo: offrire una "buona uscita" potrebbe avere senso?
Tutto questo va valutato prima di partecipare all'asta credo!

Grazie molte

Marco Manferdini 03/13/2016 17:29

Ciao Luca,
forse prossimamente farò un post del genere vediamo...
Comunque il rapporto con l'esecutato è una delle attività più difficili del progetto.
Nel migliore dei casi si è visti come loschi avvoltoi che vogliono approfittare della situazione e nel peggiore come dei delinquenti mandati dalla banca o da qualche inquilino del condominio per raggirare gli sventurati che ritengono di aver ricevuto un torto da tutto e da tutti.
Io sono anche stato minacciato apertamente di aggressione se mi fossi "fatto vivo" di nuovo...
Bisogna saperci fare, possedere doti di mediatore, riconciliatore, bisogna essere delle persone con un preciso profilo.
La "buona uscita" è sicuramente olio su di un meccanismo incriccato ma, tutto questa attività ha un senso se ti volessi dedicare ai saldi e stralci.
Molto meno per le aste.
Un consiglio?
Fai pratica.
Un altro consiglio?
Fai pratica.
Un ultimo consiglio?
Fai pratica e non mollare.

Gli affari ci sono ma non pensare di poterli fare senza sudarteli.
Come dico sempre: non esistono pasti gratis.

In bocca al lupo Luca!

Archivi

Sul blog

Investimenti, immobili, strategie di rendita per la tua libertà finanziaria e spunti per la tua educazione finanziaria: la conoscenza è il tuo caveau!